• Notizia
  • Nazionale

Massa, indagine su lesioni e falso: arrestati quattro carabinieri

Massa, indagine su lesioni e falso: arrestati quattro carabinieri

Quattro carabinieri sono stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della procura di Massa Carrara su presunte irregolarità nell'operato di alcuni militari dell'Arma in Lunigiana.

Sono stati arrestati oggi 4 carabinieri nel territorio della Lunigiana (tra la Toscana e la Liguria) in seguito a diverse segnalazioni di violenza e altri atti illegali in caserma. Il gip De Mattia che ha firmato l'ordinanza di misure cautelari ha accolto le richieste della procura contestando ben 104 capi di imputazioni. Ad eseguire i provvedimenti sono stati altri carabinieri. Lo ha riferito il procuratore capo Aldo Giubilaro che ha incontrato i giornalisti insieme al comandante provinciale dell'Arma Valerio Liberatori.Da quanto spiegato l'inchiesta è nata sette mesi fa dalla denuncia di un italiano. Uno dei difensori, l'avvocato Gianpaolo Carabelli di Aulla, confida "molto nella possibilità di dimostrare l'estraneità ai fatti contestati" dei suoi assistiti e parla di "misure eccessive, fuori luogo, fuori contesto, immotivate". Lì l'uomo, di cittadinanza marocchina, sarebbe stato ripetutamente colpito, come certificato anche dai medici del pronto soccorso che gli riscontrarono lesioni guaribili in pochi giorni. Ma non sarebbe l'unico episodio con lesioni personali. Li picchiavano selvaggiamente (qualcuno è finito all'ospedale) e di fronte alle proteste delle vittime i militari raddoppiavano le botte e minacciavano: "Se fai il furbo noi ti rispediamo da dove sei venuto".

In seguito a quanto accaduto, i carabinieri avrebbero poi proceduto con la falsificazione dei verbali relativi al fatto. Stanno lavorando 'a scartamento ridotto', praticamente decimate, le stazioni dei carabinieri della stazione di Aulla, che ha tutto il personale indagato, una ventina di carabinieri. Ne dà notizia il quotidiano Repubblica.it che precisa come altri quattro carabinieri sono stati sottoposti al divieto di dimora mentre un altro militare sarebbe stato sospeso.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Davide Nicola arrivato in bici a Pescara

Ovvero partire in bici dalla cittadina calabrese fino a Vigone , località situata in provincia di Torino . Suddiviso in nove tappe il tour terminerà a Vigone con arrivo previsto entro il 17 giugno.

Milan, Donnarumma non rinnoverà il contratto

Noi confidavamo tanto che restasse con noi , speriamo di fare comunque il meglio al di là di questa decisione. Voci insistenti riferivano che l'agente non vedesse l'ora di portare via Gigio Donnarumma dal Milan .

Anche Apple nel mercato delle auto a guida autonoma

E' stato detto che Apple aveva assunto più di 1.000 ingegneri per lavorare sul Project Titan , ma poi i piani sono cambiati. Ci stiamo focalizzando sui sistemi autonomia.

Alessandria-Reggiana 2-1: i piemontesi conquistano la finale

L'Alessandria proviene dal girone B, la Reggiana dal C e si contendono l'ultimo posto in palio nel campionato cadetto. Resta l'Artemio Franchi di Firenze, cambia il nome delle due squadre che si affrontano.

Udinese, Gerolin: "Il Napoli vuole Meret e Widmer. Babacar..."

Widmer quest'anno si è dimostrato un ottimo giocatore nella difesa a tre, ma anche nella difesa a quattro. L'estremo difensore classe '97 potrebbe essere la soluzione ideale per il club partenopeo.

Roma, ufficiale Di Francesco nuovo allenatore: "Come essere tornati a casa"

Ma è a Sassuolo che il tecnico pescarese si lancia nel grande calcio, grazie alla spettacolarità ed efficacia del suo 4-3-3. Credo che questo derivi dai nostri comportamenti, dall'essere vicini alla gente e allo stesso tempo di fare risultati.

Coppia travolta dalla passione su volo Ryanair, il video finisce in Rete

Un passeggero ha raccontato al " Daily Mail " che "l'uomo ha gridato per chiedere se qualcuno avesse un preservativo". Uno di loro ha filmato la scena della coppia che faceva sesso con il proprio cellulare e l'ha messa in rete.

Milan re del mercato, ma il nodo è il contratto di Donnarumma

Sono ore di attesa in casa Milan per la decisione di Gianluigi Donnarumma in merito al suo futuro . Quando ci alleniamo insieme cerco di rubargli il mestiere perché tecnicamente è ancora fantastico.

Sona agenzia su Juan: "Noi e Mario Serpa non sappiamo cosa dire"

Penso che né io né nessun altro meriti questo. "Mi fa tristezza rendere la mia vita privata pubblica qua si parla di dignità". E ancora: "Mi dispiace essere arrivato a questo punto , ma sento che questo è l'unico modo per riuscire a chiudere tutto".

Uomini e Donne, Juan Sierra sbugiarda pubblicamente Claudio Sona: ecco i messaggi

Proprio come in questo caso, dove Gemma Galgani si è ritrovata protagonista inconsapevole di un evento non organizzato da lei. Mi fa tristezza rendere la mia vita privata pubblica, qua si parla di dignità'.