• Notizia
  • Esteri

Sofia morta per complicanze malariche

Sofia morta per complicanze malariche

Saranno i medici veronesi Federica Bortolotti, anatomopatologa dell'Università degli studi di Verona e il professor Angelo Cazzadori, specialista in malattie infettive, i due periti nominati dalla Procura di Trento, ad effettuare l'autopsia.

"L'autopsia ha confermato il referto e la diagnosi ospedaliera di morte per encefalopatite malarica", ha riferito Marco Gallina, il procuratore capo di Trento. La causa del decesso per è stata dunque proprio la complicanza cerebrale causata dalla malaria.

La famiglia del Burkina Faso, di cui quattro componenti erano all'ospedale di Trento con malaria nel periodo di ricovero della bambina morta, è stata intanto sentita dal Nas per l'indagine della Procura di Trento. Viste le condizioni particolarmente gravi, era stato disposto il trasferimento al Civile di Brescia che, oltre ad avere la rianimazione pediatrica, è anche sede di un Istituto per le malattie tropicali. Da Portogruaro, dove la piccola era stata ricoverata prima che a Trento, mentre era in vacanza a Bibione, l'azienda sanitaria fa sapere che in quel periodo non aveva sintomi di malaria e alla Procura di Trento è arrivata dall'ospedale la comunicazione informale che non sono stati registrati casi recenti di malaria. "Ce l'hanno anticipato informalmente dall'ospedale e chiederemo informazioni specifiche". "Serve - ha spiegato il procuratore capo di Trento - per contribuire a ricostruire le tappe della vicenda, a mettere in ordine la storia della bambina morta".

Intanto il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi spiega: "Su come la malaria sia stata trasmessa alla piccola Sofia sono state fatte tante ipotesi, ma nessuna ha ancora un fondamento scientifico". Ciò significa che il comune ha dato il nulla osta per l'esecuzione dei funerali e la sepoltura. Saranno effettuate analisi molecolari (che richiedono alcuni giorni) in grado di verificare l'identita' tra i ceppi da cui e' stata infettata la bambina e quella degli altri pazienti ricoverati negli stessi giorni colpiti dallo stesso parassita.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Catalogna, Rajoy: 'non ci sarà referendum'

Come la rischierà Puigdemont, se non si piegherà alle ingiunzioni di Madrid . È ormai braccio di ferro tra Madrid e Barcellona .

Huawei Mate 10 mostrato in alcune immagini rendering

Il video riporta le immagini realizzate partendo dal file CAD di Mate 10 , cioè il file che viene utilizzato nella linea produttiva.

Onu: "Quando è troppo, è troppo"

E' stato chiaro in tal senso il rappresentante permanente della Russia all'ONU, Vasily Nebenzya. E ha criticato l'azione spesso "troppo lenta e debole" della comunità internazionale.

Rossi vuole forzare i tempi: il ritorno ad Aragon sarà davvero possibile?

Per fortuna non sto troppo male e sono già riuscito a cominciare una leggera fisioterapia. "Devo ringraziare tutti per l'affetto dimostratomi in questi giorni e ci rivediamo presto".

Spalletti, lezioni di tattica a Dalbert: sarà lui la 'Formula 1' dell'Inter

GIOCARE LA CHAMPIONS - "È un altro dei sogni che ho, spero di toccare quella coppa con la maglia dell'Inter ". Yann Karamoh si presenta ai nuovi tifosi tramite l'appuntamento social dell'Inter .

O'Leary: per Alitalia presenteremo offerta vincolante

Tuttavia l'Ad di Ryanair avverte: "le persone in Alitalia dovranno cambiare modo di lavorare nel futuro. Un'offerta da parte di Ryanair ci sarà, ma solo per il lungo raggio .

Psg, ecco Mbappé: "Neymar e non solo. Vogliamo la Champions!"

Era impossibile vederlo partire all'estero: ha un grande talento ed è una grande promessa del calcio francese. Giocare al fianco di Neymar sarà straordinario, ma io non sono qui per lui, sono qui per il progetto del Psg .

Irma: il potente uragano, ora di categoria 5, punta verso i Caraibi

Si spera che Irma non faccia troppi danni. - seguire le indicazioni delle Autorità locali. Tra martedì 5 settembre e mercoledì 6 settembre, Irma investirà le isole caraibiche.

Alfano: priorità dell'ambasciatore la verità su Regeni

Che lobbies petrolifere straniere (di quali paesi?) vogliono colpire gli interessi economici italiani in Egitto (Eni, etc). 3. Dubbi legittimi o insinuazioni? Giulio Regeni è stato rapito, torturato e ucciso da funzionari della sicurezza egiziana.

Angelina Jolie: "Essere single è dura"

Cerco di sorridere quanto più possibile. "Anche quando ci si sottopone alla chemio bisognerebbe avere la capacità di amare e ridere.