• Notizia
  • Esteri

Mafia, morto allʼospedale di Parma il boss di Cosa nostra Totò Riina

Mafia, morto allʼospedale di Parma il boss di Cosa nostra Totò Riina

Si è appreso che tuttavia non dovrebbe arrivare in giornata il nulla osta della Procura di Parma per il trasferimento della salma in Sicilia. I familiari di Riina non hanno versato lacrime in pubblico.

Intanto le forze dell'ordine che presidiano la Medicina legale hanno identificato durante la mattinata alcuni uomini che stavano nei pressi della struttura, a osservare i tanti giornalisti e teleoperatori. Hanno domandato i cronisti. "Là c'è un cadavere, ve ne dovete andare, questa non è stampa". L'avvocato ha poi accompagnato i suoi assistiti, rimanendo fuori dalla camera mortuaria e lasciando insieme a loro l'ospedale, dopo la visita.

L'esame medico legale rientra nell'ambito di un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti: ipotesi tecnica che consente di svolgere l'accertamento, per fugare ogni dubbio sul decesso del boss di Cosa Nostra. Ieri, nel giorno del suo 87esimo compleanno, il figlio Giuseppe Salvatore, che ha scontato una pena di 8 anni per mafia, ha pubblicato un post di auguri su FB per il padre. Nel tardo pomeriggio di sabato la moglie Ninetta Bagarella e i figli Salvo e Maria Concetta sono stati accanto alla salma del boss mafioso nella camera mortuaria dell'ospedale di Parma. Non c'è chiarezza sui tempi. Guai, poi, a fare i nomi di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: qualcuno dice di "non conoscerli", qualcun altro rimanda la palla all'intervistatore: "smettetela di parlare di queste storie e parlate un po' di questi politici, tutti intoccabili". Questo anche perché non si sta seguendo una procedura d'urgenza, ma un iter apparentemente ordinario, non diverso da quello di ogni cittadino.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Inter, Spalletti: "Atalanta fortissima. La Nazionale? Chi ci pensa crea un danno"

CARATTERE: "Dimostrare di meritare di giocare per l'Inter passa anche da questi momenti". Vedo bene però Ancelotti, ha il consenso degli allenatori , dei giocatori, di tutti.

Genoa: Ballardini, ora serve una scossa

Serve compattezza e chiarezza nelle due fasi di gioco. "Può essere un'opportunità per alcuni giocatori di mettersi in mostra. Nel dispiacere della non qualificazione potrebbe esserci l'occasione per alcuni di farsi notare dal nuovo c.t.

Napoli, Albiol: "Per lo scudetto ci sarà da soffrire"

Comunque vogliamo restare lì fino alla fine e vincere noi". "Non credo, perché come detto ci sono più contendenti. In vista del big match ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss il difensore Raul Albiol .

Antonio Conte: "Ritorno in Nazionale? È complicato"

Per il dopo-Ventura , molti addetti ai lavori (anche il presidente Carlo Tavecchio? ) hanno pensato proprio ad Antonio Conte . Ma è capitato, adesso spetta alla federazione trovare la soluzione più giusta per la risoluzione del problema'.

Mafia, è morto Totò Riina: aveva 87 anni

E lo stesso vale per suo marito, Tony Ciavarello, che - sempre sui social - ha ricordato il suocero con un fiocco nero. "Con Riina non muore la mafia , ma i segreti che lui si porta nella tomba dando un segnale di capo omertoso".

Italia ai mondiali? C'è ancora una speranza

Quest'ultimo punto non è forse correttissimo, perché bisognerebbe arrivare al mondiale per merito, non per grazia divina. La selezione danese era stata ripescata in seguito all'esclusione della Jugoslavia , entrata nella guerra dei Balcani .

Russia 2018: le trentadue squadre qualificate, ecco quando saranno sorteggiati i gironi

Un brutto colpo per la Nazionale a stelle e strisce mentre per l'Asia ci saranno Iran, Corea del Sud, Arabia Saudita e l'immancabile Giappone .

Zimbabwe: il presidente Mugabe è stato arrestato "non è un golpe"

Zanu-Pf , il partito del presidente, ha smentito che nel Paese sia in atto un golpe e ha assicurato che Mugabe e' "al sicuro". Tsvangirai, leader del Movimento per il cambiamento democratico , ha parlato in conferenza stampa, citato da Reuters .

Il G7 delle Pari opportunità

E in modo particolare ci siamo concentrati sul tema occupazione e sulla parità salariale tra uomini e donne nel mondo del lavoro. "Ridurre del 25% entro il 2025 il divario per l'accesso al lavoro delle donne".

Khedira: "Fa male veder piangere Buffon. Lo aiuteremo a vincere la Champions"

Competizione a cui l'Italia invece, nel caso la cosa vi sia sfuggita, non prenderà parte. Io sono comunque sicuro che troveranno il modo di rialzarsi. "Ciò ci motiva tutti".