• Notizia
  • Cultura

Alimenti alla figlia Anna Lou. All'asta la casa di Morgan

Alimenti alla figlia Anna Lou. All'asta la casa di Morgan

Il 2017 si è concluso nel peggiore dei modi per #morgan. Ed il tribunale civile di Monza ha disposto che sia messa all'asta la casa del cantautore ed ex giudice di X-Factor, che sarà venduto a gennaio al prezzo base di 328mila euro. La notizia è stata confermata dall'avvocato dell'attrice (Samantha Luponio) a Repubblica. "Poveraccio, non volevamo assolutamente questo, non ci riteniamo soddisfatti per questo".

Morgan non paga gli alimenti e finisce nei guai. Secondo quanto riportato da 'La Stampa', infatti, l'istrionico artista milanese non versa gli alimenti dal marzo del 2011, data in cui il Tribunale aveva stabilito che l'artista avrebbe dovuto versare una cifra pari a 2000 euro al mese per il mantenimento della figlia.

Alla base del provvedimento del tribunale il mancato pagamento, da parte di Morgan, degli alimenti della figlia Anna Lou che il cantante ha con Asia Argento. Me ne libero". Così comincia il post pubblicato sul profilo dell'artista lo scorso 16 dicembre: "Il Morgan che avete conosciuto fino ad oggi è morto.

Il motivo? Chiudere "un ciclo di vita" per entrare in uno nuovo "fatto di musica nuova, voce nuova, corpo nuovo, stile nuovo". "Per compiere questa metamorfosi abbandono definitivamente tutto quello che appartiene al mio passato, al mio vissuto artistico, alla mia "immagine", al mio feticcio".

Già prima di Natale l'ex leader dei Bluvertigo, che forse aveva intuito stava per arrivare un ciclone giudiziario, aveva annunciato su facebook di voler mettere all'asta "tutto quello che ho intorno, dentro casa, nei cassetti, negli armadi, negli scaffali, nelle librerie; gli oggetti, gli strumenti, le carte, i vestiti e ogni altra cosa che mi possa ricordare chi o cosa ero". 'Le persone che verranno potranno vedermi al lavoro, scattare una foto e se gradiranno gli offrirò un caffè'.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Bonolis-Bruganelli nella bufera: i social non li perdonano

Per restare aggiornati sulle news di tv e gossip cliccare sul tasto segui a lato della firma dell'autore dell'articolo. In vista di una possibile partecipazione a Pechino Express l'amico Alessandro l'aveva invitata a prendere pochi euro.

"Paperoni" più ricchi, 1.000 mld in 2017

Con i suoi 9,18 miliardi di dollari, l'amministratore delegato della Techint Paolo Rocca si classifica invece 157°. Al secondo posto Bill Gates con un patrimonio di 91,3 mld di dollari, cresciuto nell'ultimo anno di 8,89 mld.

Ars, eletti i presidenti delle commissioni parlamentari

Cultura Formazione e Lavoro: presidente Luca Sammartino (Pd) con 9 voti. Attività produttive: presidente Orazio Ragusa (Fi). Il segretario è Gianina Ciancio (M5S).

Milan, Gattuso: "Eravamo alla canna del gas, il veleno è venuto fuori"

A livello difensivo siamo sempre tornati bene ed abbiamo guadagnato tante seconde palle, ma c'è ancora molto da migliorare. Lo so ma il problema è che da quando faccio l'allenatore l'ho toccato parecchie volte.

Juventus, la carica di Bernardeschi

Continua ad essere graduale l'inserimento nella Juventus di Federico Bernardeschi da parte di Max Allegri . Il 2018? Come ho detto, l'obiettivo è vincere.

Napoli, da Hamsik sorpresa 'segreta' per Maradona

Risulta più che lecito domandarsi per quale motivo Sarri non abbia detto che la Juventus sia stata l'unica a vincere al San Paolo. Di me ormai conoscete tutto, arriveranno tatuaggi nuovi e rimarrà la cresta.

Milan umiliato, Gattuso a muso duro: ecco la 'punizione' di Natale

Non per un'eventuale volontà di dimettersi, ma perché il Milan comincia a dubitare delle sue capacità di risollevare la squadra. Dopo la pesante e deludente sconfitta contro il Verona , ieri sera i rossoneri sono caduti sotto i colpi dell'Atalanta .

Mercato Juve, Dybala nel mirino del Manchester United

La Juventus è tornata a vincere, ma soprattutto si è rifatta sotto al Napoli in classifica. La Juventus valuterà un'offerta per Paulo Dybala solo attorno ai cento milioni di euro.

Juventus, Szczesny: "Schick mi ha tirato addosso"

La scelta è facile, vorrei vincerle tutte e due - ha aggiunto Szczesny -, sarebbe bello alzare al cielo un trofeo importante. Certo, mi piace una vita stabile. "Noi siamo la Juventus e dobbiamo cercare di vincere tutto, poi vediamo cosa succederà".

Esplode oleodotto in Libia, sembra attentato. A NY vola prezzo greggio

Ma potrebbe anche essere opera di una delle tante fazioni rivali che si contendono il potere e il controllo del territorio. Si tratta del 10% dell'intera produzione libica, che in novembre si è attestata su 973'000 barili giornalieri.