• Notizia
  • Tecnologia

Superluna, a Capodanno la più grande del 2018

Superluna, a Capodanno la più grande del 2018

La prima notte dell'anno, dunque, offrirà uno spettacolo unico.

E' chiamata Superluna sia la Luna Piena che la Luna Nuova, quando si verifica a ridosso del perigeo lunare, cioè con il nostro satellite alla minima distanza dalla Terra.

"Questa Superluna è la seconda di una serie di tre consecutive, iniziata con la Luna Piena del 3 dicembre e che si concluderà con quella del 31 gennaio, quando ci sarà anche un'eclissi di luna, purtroppo non visibile dall'Italia", spiega Gianluca Masi, astrofisico, responsabile scientifico del Virtual Telescope Project. La diretta è fissata per il 1° gennaio, a partire dalle 17. "Sarà anche la più vicina e, dunque, - aggiunge Masi - più grande delle tre (circa mille chilometri più vicina rispetto al 3 dicembre) e dell'intero 2018, che ci riserva solo le due Superlune piene di gennaio, più due Superlune nuove, dunque inosservabili, sebbene la differenza sia assai modesta e impercettibile".

Il satellite apparirà più grande del 7% e più luminoso della media, ma si tratterà di una differenza non percettibile. Alle ore 22:56 la Luna sarà al perigeo ad una distanza dalla Terra di 356.565 km, qualche ora più tardi entrerà nella fase piena. Le variazioni sono modeste, sempre secondo quanto affermano gli esperti, ma il fascino dell'evento indiscutibile, anche perché spingerà più persone del solito ad ammirare il cielo.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Federica Brignone in trionfo: "Fantastico, non me lo aspettavo. Mi sono commossa"

Mio fratello mi dà tanta serenità ma devo dire grazie a tante persone, non so da dove partire: dottori, fisioterapisti, non faccio la lista.

Milan, Cutrone: "Questa vittoria ci voleva. Amo il Milan"

Non bastano i novanta regolamentari alle due squadre per poter segnare, si va dunque ai supplementari sullo 0-0. All'87° Perisic , con un ottimo tiro, impegna il portiere milanista che devia in calcio d'angolo.

Zenga: "Resta l'amaro per quel rigore non concesso"

Poi ho sentito il quarto uomo e ho detto a tutti che non era rigore, ma l'ha detto anche De Marco. Infatti la settimana scorsa dissi che mi piaceva, però vorrei capire come funziona.

Udinese, Oddo: "Il Bologna non meritava di perdere. Obiettivi? Continuare così"

All'intervallo ho detto ai ragazzi di restare più bassi e di cercare di ripartire in contropiede come una squadra. Nel primo tempo abbiamo provato ad andarli a prendere piu' alti e abbiamo sofferto.

Bonucci, l'agente allo scoperto: "ecco perchè resta al Milan"

Hanno collaborato tutti, Vincenzo in primis che ha fatto un grande sacrificio economico , il Milan che ha collaborato. Il procuratore ha poi commentato anche il momento di Leonardo Bonucci: "Ha scelto in estate di andare al Milan .

L'ex-dirigente della F1 Flavio Briatore lascia la moglie, Elisabetta Gregoraci

Flavio Briatore all'epoca aveva smentito il tutto affermando di amare profondamente Elisabetta Gregoraci . La loro storia d'amore andava avanti da oltre dieci anni: si erano conosciuti nell'autunno del 2005.

Marco Cartasegna e Soleil Sorgè insieme, Natale e fine anno d'amore

Quest'ultima è sempre andata d'accordo con tutti i suoi coinquilini e ha litigato soltanto una volta con Jeremias Rodriguez . Sia Cecilia che Ignazio sono stati accolti bene dai Moser e dai Rodriguez che hanno dato la benedizione alla nuova coppia .

Crotone ko: Napoli campione di inverno

Il centrocampista e capitano del Napoli , Marek Hamsik , è intervenuto a Sky Sport nell'immediata vigilia di Crotone-Napoli . La ripresa comincia con Sampirisi al posto dell'infortunato Simic e con un Napoli meno brillante della prima frazione.

Totti: "Roma attrezzata per lo Scudetto. Alla Juve invidio lo stadio"

L'ex numero 10 ha lanciato un paio di frecciatine ai bianconeri, sentenziando: "Uno scudetto alla Roma ne vale dieci a Torino". Mi ha veramente emozionato, ma speriamo non senta queste parole perché a lui dico tutto il contrario di quello che penso.

Milan, Gattuso: "Eravamo alla canna del gas, il veleno è venuto fuori"

A livello difensivo siamo sempre tornati bene ed abbiamo guadagnato tante seconde palle, ma c'è ancora molto da migliorare. Lo so ma il problema è che da quando faccio l'allenatore l'ho toccato parecchie volte.