• Notizia
  • Medicina

Sotto l'Appennino una sorgente magmatica profonda

Sotto l'Appennino una sorgente magmatica profonda

E' l'ipotesi nata dopo una ricerca di un team di ricercatori dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e del Dipartimento di Fisica e Geologia dell'Università di Perugia (DFG-UNIPG). L'indizio che ha portato a scoprire la sorgente di magma è stata infatti una sequenza sismica anomala, avvenuta nel Sannio-Matese tra la fine del 2013 e l'inizio del 2014, con terremoti di magnitudo massima 5.

Sulla base di questi dati sono stati elaborati modelli che hanno permesso di ricostruire il comportamento delle intrusioni di magma e del modo in cui queste possono causare terremoti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. I terremoti sono stati innescati da una risalita di magma nella crosta tra 15 e 25 chilometri di profondità.

Nelle profondità al di sotto dell'Appennino meridionale, esattamente nell'area del Sannio-Matese ci sarebbe una sorgente di magma in grado di generare terremoti di magnitudo più forte rispetto a quelli registrati in questa zona fino ad oggi. Quanto scoperto, spiega Ventura, "apre nuove strade alla identificazione delle zone di risalita del magma nelle catene montuose e mette in evidenza come tali intrusioni possano generare terremoti con magnitudo significativa". Nonostante ciò però pare ci sia la possibilità che nell'arco dei millenni, l'Italia possa vedere nascere un nuovo Vulcano. E "lo studio della composizione degli acquiferi consente di evidenziarne anche l'anomalia termica". Il primo passo dello studio è stato fatto attraverso l'osservazione dei movimenti tellurici del Sannio-Matese, per poi arrivare alla modellazione delle condizioni di intrusione magmatica.

La conoscenza dei segnali riconducibili alla risalita di magmi in zone non vulcaniche deve essere ancor estesa ad altre grandi catene come l'Alpino-Himalayana, Zagros (tra Iraq e Iran), le Ande e la Cordigliera Nord-Americana. I risultati di questo studio non modificano la pericolosità generale dell'area, ma come sottolinea la dottoressa Di Luccio, coordinatrice del gruppo di ricerca, "aprono nuove strade non solo sui meccanismi dell'evoluzione della crosta terrestre, ma anche sull'interpretazione e significato della sismicità nelle catene montuose ai fini della valutazione del rischio sismico correlato".

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Influenza, mai una pandemia così diffusa in Puglia

Oltre ai sei decessi, infatti, attualmente ci sono dieci persone ricoverate in gravi condizioni. Anche in questi casi, si tratta di soggetti non vaccinati e affetti da patologie gravi.

Caso Regeni, pm di Roma a Cambridge per la sua professoressa

Gli inquirenti della Procura diRoma che indagano sulla morte del ricercatore hanno acquisitopc, pen-drive, hard disk e cellulare.

Omicidio a Venezia nella notte

E., 50 anni, è stato fermato e accompagnato al comando di San Zaccaria per essere sentito. Un omicidio, nella notte tra lunedì e martedì, ha scosso la tranquillità di Venezia .

Sanremo, De Filippi: "Sbagliato non prendere cantanti dai talent"

Forte di quella esperienza, adesso, la conduttrice Mediaset ha il diritto di commentare le scelte del nuovo direttore artistico, Claudio Baglioni .

Arresti ndrangheta, 169 in manette

Tredici persone sono state arrestate in Germania grazie alla collaborazione della Dda catanzarese con tre diverse procure tedesche.

Scontro petroliera-nave cargo in Cina, si rischia disastro ambientale

Il petrolio condensato è tossico, a bassa densità e notevolmente più esplosivo rispetto al tradizionale petrolio grezzo. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies leggi l'informativa estesa.

Bernardeschi trascina la Juve, Cagliari contro l'arbitro

Nella fase centrale del tempo bisogna anche sottolineare dei presunti insulti razzisti indirizzati a Matuidi dalla curva rossoblù. FORMAZIONE CAGLIARI: Rafael, Romagna, Ceppitelli, Pisacane, Faragò, Ionita, Cigarini, Barella, Padoin, Farias , Pavoletti .

"Romanzo Famigliare", le anticipazioni della prima puntata

Inoltre, le voci che sostengono che Agostino non sia il vero padre di Micol si faranno sempre più insistenti. Dodici episodi complessivi che rendono questo progetto una delle fiction Rai e Mediaset del 2018 più attese.

Mazzarri, buona la prima: "Niang resti sempre concentrato"

Falque ha una grande chance in avvio, al 18' è Niang in controbalzo a costringere Mirante alla grande parata. Una concatenazione di eventi che sorride finalmente al Toro e fa felici i tifosi granata.

Elezioni, Pietro Grasso: "Aboliremo le tasse universitarie. Sulle alleanze…"

Dopo Grasso ha parlato Laura Boldrini: "Al Paese non manca un'area progressista , ma chi la rappresenta e chi l'ha rappresentata". Se ci sono queste due cose, più fisco e welfare, noi parliamo", ha dichiarato Bersani .