• Notizia
  • Medicina

Salute: Usa, donna transgender allatta bimbo, primo caso in letteratura

Salute: Usa, donna transgender allatta bimbo, primo caso in letteratura

Tutto è cominciato qualche mese fa quando la transgender si era recata presso il Center for Transgender Medicine and Surgery del Mount Sinai Hospital di New York perché la sua partner aveva deciso di non allattare il figlio avuto da poco. Si tratta di un avvenimento che non ha precedenti nella letteratura scientifica, festeggiato come una conquista della medicina transgender e puntualmente registrato dalla rivista statunitense "Transgender Health". Una donna transgender di 30 anni è riuscita ad allattare il figlio avuto dalla compagna grazie a una terapia ormonale. I medici hanno quindi applicato alla paziente il protocollo ormonale per la "lattazione indotta non puerperale", che si usa anche per le donne per stimolare la produzione di latte.

La donna riceveva da anni una terapia ormonale femminilizzante, incluso l'ormone spironolattone, in grado di bloccare gli effetti del testosterone, del progesterone ed estrogeni. All'inizio della terapia i medici avevano appurato che le dimensioni dei suoi seni erano corrispondenti alla quinta fase della scala di Tanner, che definisce le misure fisiche di sviluppo delle caratteristiche sessuali esterne primarie e secondarie: l'assunzione di ormoni è stata sufficiente per farli sviluppare, senza bisogno di interventi per l'aumento del seno. Una volta nato il bambino, è stata in grado di allattarlo esclusivamente per 6 settimane, periodo durante il quale un pediatra ha confermato che il piccolo cresceva e si sviluppava normalmente e in modo sano.

Quando la sua compagna era incinta al quinto mese, ha detto che non voleva allattare il bambino.

Il regime ormonale, insieme alla stimolazione con un tiralatte, ha fatto sì che dopo tre mesi la paziente producesse circa 227 grammi di latte al giorno, un quantitativo sufficiente a nutrire il bambino in via esclusiva per le prime sei settimane di vita, e con delle aggiunte per i primi sei mesi.

Il latte prodotto dalla donna, comunque, non è stato ancora analizzato: non si sa quindi se contenga le stesse sostanze che si trovano nel latte delle donne che hanno appena partorito. Se il trattamento sarà dimostrato essere sicuro ed efficace, potrebbe essere un grande aiuto anche per altre donne transgender, così come per le madri adottive o per quelle che hanno difficoltà ad allattare. Per questo, secondo l'esperta di medicina per le persone transgender Madeline Deutsch, ricercatrice dell'Università della California e a sua volta donna transgender con una figlia di sei mesi, è ancora presto perché i medici consiglino un trattamento simile a quello a cui si è sottoposta la donna dell'articolo.

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Russiagate, procuratore incrimina 13 russi. "Interferenze su voto"

Il ministero degli Esteri russo ha bollato come una "assurdità" l'incriminazione . E pare che sia solo l'inizio dell'inchiesta.

Strage in Florida, l'Fbi: "Fummo avvertiti, ma non abbiamo agito"

L'Fbi ha ingnorato gli avvertimenti che avrebbero poi portato alla strage di studenti nel liceo della Florida . Informazioni che l'agenzia avrebbe dovuto analizzare e trasmettere all'ufficio competente.

Ufficiale, Alessandro Diamanti ha trovato squadra, ricomincia dalla Serie B

Josip ha fatto bene: poteva far meglio ma se domani potrò scegliere un portiere diverso non sarà per un singolo errore. In merito al rapporto con gli arbitri , Breda ha detto che "rispetto a qualche anno fa c'e' piu' dialogo e apertura".

Europa League: ko Napoli e Lazio

Il Napoli ha intenzione di affermarsi totalmente come "grande squadra", ma una grande squadra è pronta a lottare su ogni fronte. Se il club ha tentato più volte di inserirti nello scambio con Politano questo significa che al momento ti considera poco.

Allegri: "Per Buffon riposo programmato. Domani gioca Szczesny"

Il tecnico bianconero non nasconde i pericoli della partita: "Il Toro è una grande squadra, non ha ancora subito gol in casa. Bernardeschi a fine dell'allenamento di ieri ha avuto un affaticamento: è a disposizione, da valutare se partirà titolare.

Spalletti: "Tenete lontani i depressi"

Tiene banco il mercato prima dell'importante partita contro il Genoa , una sfida che vedrà assenti dal campo Perisic e Icardi . Nonostante tutte le difficoltà i neroazzurri occupano comunque il terzo posto: "Teneteci lontano i depressi.

Marco Baldini, in un'intervista-confessione emergono altri retroscena sulla sua situazione

Dopo un lungo silenzio, Marco è tornato a far sentire la sua voce. Lo ricordiamo soprattutto come spalla di Fiorello . Ma la sua vita è stata tutt'altro che rose e fiori.

Nicola Tumolero "faccia di bronzo" alle Olimpiadi: è terzo nello skating

Alla fine l'italiano ha avuto la meglio sul grande favorito, il campione olandese Kramer , che però è crollato nel finale di gara. E invece questo buon piazzamento si è trasformato in medaglia, la terza per importanza, la prima e l'unica per reali possibilità.

Il Vaticano smentisce che Benedetto XVI soffre di una malattia paralizzante

Da mesi, sono diverse le voci circa un cattivo stato di salute di Joseph Ratzinger . Ma c'è anche la gioia di aver ricevuto tante consolazioni. "Un uomo vivo dentro".

Juventus-Tottenham 2-2: Higuain bello e cattivo tempo. Allegri: "Nessuna depressione…"

L'obiettivo primario è il campionato: non è poco e non è facile. "Che un 2-2 deprima l'ambiente questo non l'accetto". Per noi che siamo giovani nel giocare queste competizioni così, mi obbliga a congratularmi con i ragazzi".