• Notizia
  • Sport

Doping, Joao Pedro del Cagliari positivo e sospeso

Doping, Joao Pedro del Cagliari positivo e sospeso

CAGLIARI, JOAO PEDRO- Fulmine a ciel sereno in casa Cagliari.

Torino - Joao Pedro, attaccante del Cagliari, è stato trovato positivo ad un diuretico (l'idroclorotiazide) ai test effettuati da Nado Italia dopo la sfida con il Sassuolo dello scorso 11 febbraio.

Joao Pedro non risulta però affetto da nessuna patologia cardiaca o nefrologica, dunque, l'uso di un diuretico, potrebbe servire ad eliminare qualche altro farmaco o metabolita. " La Prima Sezione del TNA - recita il comunicato della NADO Italia - su segnalazione della Procura Nazionale Antidoping, comunica che l'atleta João Pedro Geraldino Dos Santos Galvão (tesserato FIGC), già sospeso in via cautelare in data odierna, è risultato nuovamente positivo alla stessa sostanza : Idroclorotiazide". "L" importante è imparare dai propri sbagli per poter crescere". Per Joao Pedro cinque reti messe a segno finora in un'ottima prima metà di stagione prima di una flessione di rendimento nella seconda parte.

La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno nel giorno del 26esimo compleanno del fantasista brasiliano del Cagliari. Nell'attesa dell'esito ufficiale, Joao Pedro è sospeso da ogni attività. Il numero 10 rossoblù era rientrato la settimana precedente da una squalifica di quattro giornate (una per ammonizione dopo diffida più tre per una scorrettezza a pallone lontano rilevata durante la gara interna con la Fiorentina).

Una notizia che non ci voleva per il Cagliari, invischiato in una dura lotta per non retrocedere. "La Società ha assoluta fiducia nella buona fede e correttezza del calciatore".

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Barbara Bouchet: "Ho una pensione di soli 511 euro al mese"

Ebbene, partii di nuovo, ma a Los Angeles si fece vedere solo il primo giorno, poi sparì di nuovo. A quanto pare registi e produttori spietati, non hanno versato i suoi contributi .

Sampdoria, Ferrero fissa il prezzo di Torreira: "50 milioni"

La Juventus ha venduto Pogba per oltre 100 milioni, se Torreira fosse della Juventus tutti starebbero zitti. Lui al Napoli? Il Napoli è una squadra che se ne intende, hanno un grande allenatore e un gran presidente .

Milan, Bonucci: 'Non siamo pronti di testa per certe partite. Avevamo paura'

Le reti sono entrambe nel primo tempo, al quarto d'ora con Mkhitaryan (tiro deviato da Bonucci ) e in chiusura di frazione Ramsey. Era un numero 1 sotto tutti i punti di vista. "Lo porterò sempre con me, un grande compagno ed un grande uomo".

Europa League, Lazio-Dynamo Kiev 2-2

Torna l'Europa League e l'Italia sarà rappresentata da Lazio e Milan che affronteranno, rispettivamente, Dinamo Kiev e Arsenal . Gara alla portata dei biancocelesti, Inzaghi però non si fida: "Affrontiamo un club che a livello europeo è una certezza".

Raffica di scioperi da bus a scuole: 8 marzo a rischio caos

Tutte le informazioni sullo stato del servizio della rete Atac saranno disponibili sulla piattaforma informativa InfoAtac. L'assemblea dell'Unione Sindacale di Base ( Usb ), rischia di causare notevoli disagi nelle principali città italiane.

Gli auguri per la festa della donna

Non ci sono parole per descrivere la paura e il dolore di una donna che teme giorno e notte per la propria vita. E mentre in tanti cercano ancora regali da poter fare alle loro compagne, altri le stanno maltrattando.

Reina, il suo futuro al Milan non è legato a Donnarumma

Come riportato da Sky Sport l'accordo tra l'agente del portiere Quilon avrebbe già trovato un accordo con il club milanese. Dopo i contatti della scorsa estate, adesso Pepe Reina è davvero vicino al Milan .

Gattuso: "Un male essere favoriti. L'Inter può sbagliare, noi no"

Ci sono i presupposti per continuare, non deve mancare il sacrificio, la voglia di venire ad allenarsi con il sorriso. Doveva giocare titolare, ha avuto un problema ad una cicatrice, ma ha stretto i denti e si è messo a disposizione.

Morte Astori, l'omaggio della Fiorentina al 'Franchi'

Intanto questa mattina la salma è partita da Udine destinazione Coverciano dove alle 16.30 verrà aperta la camera ardente.

Cattelan risponde a Ermal Meta, monologo

I Lupi di Ermal Meta , così si chiamano i suoi fan, non hanno gradito la questione che, tuttavia, si è risolta per il meglio. A questo punto mi chiedo se le fan di Meta siano le stesse dei Tokio Hotel che sono cresciute.