• Notizia
  • Esteri

Iran: Zarif, da Trump solo propaganda

Iran: Zarif, da Trump solo propaganda

Iran: nucleare, Gb si smarca nettamente da sanzioni Usa - La Gran Bretagna prende per una volta le distanze dagli Usa e ribadisce la sua fedeltà all'accordo con l'Iran sul nucleare in risposta alle nuove sanzioni di Donald Trump contro Teheran. Al contempo, ha aggiunto che mentre gli Usa "continuano ad applicare la massima pressione economica sul regime iraniano, resto aperto a raggiungere un accordo più globale".

Le sanzioni colpiscono i soggetti non americani che intrattengono relazioni economiche e commerciali con Teheran con l'obiettivo di colpire l'acquisto di dollari americani da parte del governo iraniano, il commercio in oro o metalli preziosi, la vendita diretta o indiretta, la fornitura e il trasferimento verso o dall'Iran di grafite, metalli grezzi o semilavorati quali alluminio, acciaio, carbone e software per l'integrazione dei processi industriali. Ad essere colpite sono anche le transazioni legate al rial, la divisa iraniana, e le attivita' relative ai titoli di stato iraniani. Una misura ad hoc in questo tempo deve entrare in vigore martedì, per fare da 'schermo' alle imprese europee. Ue, ma anche gli altri firmatari (Unito, Francia, Germania, Russia e Cina) sottolineano che l'Iran ha rispettato i termini dell'accordo del 2015, che prevedeva con questa condizione la revoca progressiva delle sanzioni che avevano asfissiato l'economia e isolato il Paese. Nell'ultimo rapporto a maggio l'Agenzia internazionale per l'energia atomica aveva confermato il rispetto degli impegni. Israele, nel frattempo, elogia l'alleato americano: il ministro della Difesa Avigdor Lieberma parla di una "decisione coraggiosa di cui ci si ricorderà per generazioni".

Lascia il tuo commento


Ultime notizie

Ultime notizie



Consigliato

Morto Jimmy il Fenomeno, caratterista dei B movie italiani

Aveva 86 anni Jimmy il fenomeno , l'attore morto in una residenza per anziani di Milano dove viveva dal 2003. A caratterizzarlo le smorfie, il suo sguardo strabico, la parlata in dialetto, il tono di voce .

Inter, scambio Candreva-Keita: l’ex laziale non vuole partire

Mentre sul terzino brasiliano l'Inter potrebbe ammorbidirsi agevolando uno scambio: di prestiti o di cartellini , se si trovasse un equilibrio sulle rispettive plusvalenze.

Germania, chiusa ed evacuata parte dell’aeroporto di Francoforte

Secondo il Bild è stata intercettata una famiglia francese di 4 persone, che era scomparsa nell'area di sicurezza, dopo esservi entrata senza autorizzazione.

Cassano pronto a tornare: "Sono al 110%"

Bologna, Parma, Torino, Sassuolo: lì andrei a zero, non voglio soldi, se ne riparla alla fine . Carolina e i miei figli mi hanno cambiato, ora sta a me dare il buon esempio.

Siria, ucciso scienziato armi chimiche

Il polo scientifico che guidava era sospettato di essere coinvolto nei programmi di armamenti chimici del regime. Il generale si stava occupando della produzione di missili terra-terra a corto raggio .

Courtois va verso il Real. E il Chelsea vira su Oblak

Giovedì chiude il mercato inglese e il Chelsea deve accelerare, garantendosi le prestazioni del forte estremo difensore sloveno che si appresta a diventare il più pagato di sempre per il ruolo.

LeBron James contro Trump, Melania si schiera con il campione Nba

Una scuola che offre biciclette e pasti gratuiti agli studenti e servizi di assistenza per trovare un posto di lavoro ai genitori. Tanto è bastato per scatenare la furia del tycoon, alle cui offese per ora il campione della Nba non ha risposto.

Terremoto in Indonesia: scossa di magnitudo 7, è allarme tsunami

La prima scossa è stata seguita da altre di assestamento , riporta l'Usgs , la più forte di magnitudo 5.4. L'epicentro è localizzato nella provincia del Nusa Tengara, a una profondità di circa 10 chilometri.

Ufficiale, Paolo Maldini torna al Milan: sarà direttore strategico

Continua la linea societaria del Milan , quella di riportare i grandi campioni di una volta all'interno della nuova struttura rossonero.

Francia, Supercoppa al Psg: poker al Monaco, primo trofeo per Buffon

Al 91' Di Maria serve il poker, 4-0 al Monaco , la Supercoppa è del Paris Saint Germain . Tuchel festeggia, il nuovo tecnico aveva perso fin qui tutte le amichevoli.